Dal 1° luglio 2018 i datori di lavoro o i committenti non possono più corrispondere la retribuzione o il compenso della collaborazione per mezzo di denaro contante, direttamente al lavoratore o al collaboratore. Le modalità ammesse saranno il bonifico, altri mezzi di pagamento elettronici e l'assegno. Di seguito un riepilogo...
Da anni si è registrato un incremento esponenziale degli acquisti di beni tramite portali online, negozi virtuali dove la conclusione del contratto tra venditore e cliente si perfeziona per via telematica, mentre la consegna fisica del bene avviene tramite i canali tradizionali. Tali operazioni sono definite di commercio elettronico...
Si segnala un interessante chiarimento da parte dell'Agenzia delle Entrate, pubblicato sul suo sito internet, in merito alla scadenza del 30 settembre per l'invio delle istanze di rimborso da parte: dei soggetti passivi stabiliti in Italia per l'Iva assolta nel 2017 in altri Stati UE; dei soggetti passivi stabiliti...
Nel caso in cui un contribuente abbia percepito durante il 2017 redditi esteri ed abbia pagato delle imposte nel Paese estero dal quale proviene il reddito, è opportuno che lo stesso valuti se può portare in detrazione tali imposte in sede di compilazione del modello Redditi 2018. Nella nostra rubrica...
Per legge sia per le fatture elettroniche emesse che ricevete, si è obbligati alla conservazione elettronica. La conservazione elettronica, tuttavia, non è la semplice memorizzazione su PC del file della fattura, bensì un processo regolamentato tecnicamente dalla legge (CAD). Con il processo di conservazione elettronica a norma, infatti, si avrà la garanzia...
Una volta emessa la fattura elettronica, il SdI consegna la fattura elettronica all'indirizzo telematico presente nella fattura stessa. Pertanto, la fattura elettronica verrà recapitata alla casella PEC (Posta Elettronica Certificata) ovvero al canale telematico (Codice HUB). L’operatore Iva può decidere di ricevere la fattura ad un indirizzo PEC direttamente a lui intestato o su...
Le fatture elettroniche non vanno inviate ai propri clienti ci pensa il sistema SdI (Sistema di Interscambio) in caso di invio diretto non saranno considerate emesse. Poiché il SdI opera come un “postino”, è necessario che - nel compilare i dati del cliente (vedi punto n. 2 del paragrafo precedente) – si...
Per compilare una fattura elettronica è necessario utilizzare un software che possa emettere la fattura in formato XML conforme ai requisiti tecnici dell'AdE. L’AdE mette a disposizione gratuitamente 3 tipi di programmi per predisporre le fatture elettroniche: una procedura web, utilizzabile accedendo al portale “Fatture e Corrispettivi” del sito internet dell’Agenzia...
Dall'inizio del nuovo anno le fatture potranno essere solo fatture elettroniche. L’obbligo di fattura elettronica, che è stato introdotto dalla Legge di Bilancio 2018, va effettuato sia B2B (cioè Business to Business) sia B2C (cioè Business to Consumer). Le regole di predisposizione, trasmissione, ricezione e sopratutto di conservazione delle fatture elettroniche sono definite nel...
Il c.d. Decreto Dignità (D.l. 87/2018) è stato convertito in Legge n. 96 del 09.08.2018, pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 186 dell'11.08.2018. La legge di conversione del “Decreto dignità” ha introdotto molte novità: dalla delocalizzazione alle misure di contrasto al gioco d’azzardo, dalle semplificazioni fiscale all’abrogazione delle società sportive dilettantistiche...