La Legge di Bilancio 2019, ancora in bozza, potrebbe dar vita alla flat tax al 15% all'inizio solo per le partite IVA alle quali vengono stabiliti nuovi requisiti, ma effettivamente cosa cambia e come funziona il nuovo regime forfettario? I titolari di partita IVA a partire da gennaio 2019 il regime forfettario i limiti di ricavi fino...
L’Agenzia delle Entrate nella risposta n. 19 del 2 ottobre 2018 ha chiarito che non si ha diritto alla detrazione per i canoni di locazione sostenuti da studenti universitari fuori sede, anche alle condizioni più favorevoli previste dall’ultima legge di bilancio, quando il Comune di residenza dello studente non...
Le prestazioni socio educative svolte da un’azienda agricola sono esenti da Iva, lo chiarisce l'Agenzia delle Entrate con la Risoluzione del 16.10.2018 n. 77. Sono esenti da Iva le attività di casa-accoglienza e socio educative, svolte da azienda agricola che realizza interventi, azioni e percorsi di integrazione e di inserimento lavorativo di minori...
L'Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 36/E dell'8.5.2018, risponde alla richiesta di interpello in merito al regime sanzionatorio applicabile in caso di utilizzo in compensazione di un credito inesistente. Nel caso prospettato sono stati compensati crediti Iva inesistenti, creati con la contabilizzazione di fatture passive per operazioni inesistenti. Tali...
Dal 29 ottobre 2018 entreranno in vigore le nuove regole sulla sospensione dell'esecuzione dei Modello F24 con compensazione, ritenuti a rischio dall'Agenzia delle Entrate. L'amministrazione finanziaria, infatti, in base a quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2018, ha emanato il provvedimento del 28.08.2018 con cui: fissa i criteri secondo cui...
L'Agenzia delle Entrate con la Risoluzione 47/E del 22 giugno 2018, ha chiarito che non è sanzionato il versamento carente dell’acconto Irpef relativo al periodo d’imposta 2017, a causa dell'applicazione del regime opzionale Iri (imposta sul reddito d'impresa), inizialmente prevista dal 2017, ma successivamente slittata al 2018 a seguito...
La detrazione delle spese scolastiche (dall'asilo nido all'università) è normata dall'art. 15 comma 1 del TUIR prevede che possano essere portate in detrazione al 19%, le spese per la frequenza di asili e scuole, entro determinati limiti. La Legge 107/2015 (c.d. Legge "Buona Scuola") è intervenuta in merito a tale...
L'IVAFE è dovuta dalle persone fisiche residenti in Italia, che detengono all'estero prodotti finanziari, conti correnti e libretti di risparmio L'imposta viene liquidata in dichiarazione dei redditi, nel quadro RW. E' pari al 2 ‰ del valore delle attività finanziarie, dato dal valore di mercato, rilevato al termine di ciascun...
Le persone fisiche residenti in Italia, che detengono immobili all'estero, sono assoggettati alle imposte nel Paese in cui tali immobili sono ubicati, e ad un'imposta patrimoniale in Italia: c.d. IVIE (imposta sul valore degli immobili situati all'estero), introdotta dal Decreto Salva Italia (D.l. 201/2011). L'imposta è dovuta proporzionalmente alla quota...
Tra le spese più frequenti che i contribuenti si trovano a detrarre in dichiarazione dei redditi vi sono gli interessi passivi sui mutui contratti per l'abitazione principale. Si riepilogano in questa scheda le condizioni per fruire della detrazione, e i limiti previsti, alla luce dei più recenti chiarimenti offerti con...