Home Tags Chi può utilizzarlo?

Tag: chi può utilizzarlo?

Most Popular

Fattura elettronica su corrispettivo elettronico

L'introduzione della trasmissione telematica dei corrispettivi ha fatto sorgere un dubbio: come posso emettere la consueta fattura su corrispettivo? Evitando duplicazioni? In caso di emissione della fattura elettronica, preceduta dallo scontrino, dalla ricevuta o dal "documento commerciale", i dati di questi tre documenti vanno riportati nella fattura e va prestata attenzione a non dare informazioni confuse all'AdE e non duplicare né il versamento dell’Iva, né la tassazione del ricavo. Per quanto riguarda l'emissione della fattura elettronica nella stessa vanno riportati gli estremi identificativi dello scontrino/ricevuta; in particolare, il blocco informativo “AltriDatiGestionali” va compilato riportando: nel campo “TipoDato” le parole “NUMERO SCONTRINO” (oppure “NUMERO RICEVUTA” oppure “NUMERO DOC. COMMERCIALE”); nel campo “RiferimentoTesto” l’identificativo alfanumerico dello scontrino (o della ricevuta o del...
Fisco 360Consulting novità brescia commercialista

Nuovo obbligo dello scontrino elettronico: cos’è e come funziona?

Lo scontrino elettronico è ufficialmente diventato obbligatorio dal 1° luglio 2019 (commercianti con fatturato superiore a 400.000 €), dal 1° gennaio 2020 sarà obbligatorio per tutti i commercianti. In seguito ci addentreremo nell'argomento anche in merito alla trasmissione dei corrispettivi giornalieri elettronici. A partire dall'anno 2017, per i soggetti che esercitano attività di commercio al minuto e assimilate è stata introdotta la possibilità di optare per la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi all’Agenzia delle Entrate. Effettuando tale opzione era possibile beneficiare di alcune semplificazioni ai fini IVA. Accanto al regime opzionale, era stato introdotto l’obbligo di memorizzazione e trasmissione dei corrispettivi per alcune categorie di soggetti passivi (gestori di distributori automatici e distributori di carburante)....

La gestione dei resi con il Registratore Telematico

Con l’avvio degli scontrini elettronici, o per meglio dire con l’avvio dell’obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi ex articolo 2 D.Lgs. 127/2015 come modificato dal D.L. 119/2018, molti esercenti – ed i loro consulenti - stanno cominciando a familiarizzare con una gestione tutta nuova dei corrispettivi. A fare da apripista sono i contribuenti già obbligati a partire dal 1° luglio 2019, ovvero coloro che nel 2018 hanno conseguito un volume d’affari superiore a 400mila euro; i corrispettivi telematici, tuttavia, non sono una novità assoluta, posto che già da diversi anni era possibile optare per la trasmissione su base volontaria, ottenendo quale contropartita il riconoscimento di alcune premialità (ora cancellate dall’introduzione dell’obbligo). È un fatto che non molte...

Perchè pagare l’IVA: Regime doganale 42

Grazie al “Regime doganale 42” si può immettere in libera pratica, senza il pagamento dell’IVA al momento dell’importazione nell'UE, di beni che sono oggetto di una successiva cessione intracomunitaria da parte dell’importatore. Il c.d. “regime 42” rappresenta una procedura doganale attraverso la quale gli importatori europei possono ottenere l’esenzione dal pagamento dell’IVA nello Stato membro in cui avviene l’immissione in libera pratica delle loro merci, rinviando il pagamento dell’imposta nello Stato membro di loro definitiva immissione in consumo, in quanto Paese di destinazione finale. In sostanza, l’utilizzo di questo regime implica che l’immissione in libera pratica e l’immissione in consumo siano effettuate in due Stati membri diversi. Da ciò discende, altresì, che le autorità del primo Paese saranno competenti per la liquidazione...