Scambio automatico delle informazioni fiscali

0
45
Contattaci per sottoporci la tua situazione e verificheremo se ciò che hai letto nel nostro articolo sia effettivamente applicabile
al tuo caso.

alla tua azienda.

al tuo problema.

ai tuoi progetti.

al tuo mondo.

Chiedici una consulenza gratuita!

Con il decreto 9 agosto 2017 riguardante lo scambio automatico obbligatorio di informazioni nel settore fiscale, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 17 agosto 2017, il Ministero dell’Economia e delle finanze ha apportato alcune modifiche agli allegati al decreto 28 dicembre 2015.

Si ricorda che quest’ultima norma disciplina le modalità di rilevazione, trasmissione e comunicazione all’Agenzia delle Entrate delle informazioni relative ai conti finanziari, nonché le procedure relative agli obblighi di adeguata verifica ai fini fiscali.

LO SCAMBIO AUTOMATICO DELLE INFORMAZIONI FISCALI
LO SCAMBIO AUTOMATICO Lo scambio automatico riguarda la generalità dei contribuenti residenti in uno Stato che dispongono nell’altro Stato di redditi, o di attività, specifici, ed è effettuato a scadenze periodiche stabilite per legge senza la necessità di apposite richieste.

Il decreto 28 dicembre 2015 ha disciplinato le modalità di rilevazione, trasmissione e comunicazione all’Agenzia delle Entrate delle informazioni relative ai conti finanziari, nonché le procedure relative agli obblighi di adeguata verifica ai fini fiscali.

In relazione con tale adempimento, è intervenuto il Provvedimento n. 125650 del 4 luglio 2017 dell’Agenzia delle Entrate, il quale ha dettato le modalità e termini di comunicazione delle informazioni.

IL PROVVEDIMENTO DEL 4 LUGLIO 2017

Contattaci per sottoporci la tua situazione e verificheremo se ciò che hai letto nel nostro articolo sia effettivamente applicabile
al tuo caso.

alla tua azienda.

al tuo problema.

ai tuoi progetti.

al tuo mondo.

Chiedici una consulenza gratuita!

 

Il Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate ricorda che al fine di ottemperare agli obblighi di trasmissione dei dati previsti dalla direttiva e dagli accordi, le istituzioni finanziarie italiane tenute alla comunicazione trasmettono all’Agenzia delle entrate i dati su ciascuna persona oggetto di comunicazione e sul relativo conto oggetto di comunicazione, compresi quelli relativi a entità non finanziarie passive controllate da una o più persone oggetto di comunicazione.

Il Provvedimento in oggetto ha definito i seguenti punti:

¨        individua le categorie dei soggetti che sono tenuti alle comunicazioni;

¨        richiama le disposizioni del decreto ministeriale che stabiliscono l’oggetto della comunicazione all’Agenzia delle Entrate;

¨        stabilisce i termini per la comunicazione annuale delle informazioni segnalando la differente tempistica riportata per ciascuna giurisdizione oggetto di comunicazione nell’allegato C del Decreto;

¨        definisce le modalità tecniche mediante le quali effettuare le comunicazioni dei dati correttivi da parte delle Istituzioni finanziarie italiane tenute alla comunicazione all’Agenzia delle Entrate;

¨        definisce le modalità tecniche mediante le quali effettuare le comunicazioni da parte delle Istituzioni finanziarie italiane tenute alla comunicazione all’Agenzia delle Entrate;

¨        definisce le ricevute che provvede a consegnare l’Agenzia delle Entrate in relazione all’invio;

¨        stabilisce le modalità di trattamento dei dati ricevuti da parte dell’Agenzia delle Entrate ai fini dello scambio automatico di informazioni, in ottemperanza delle norme di recepimento nazionale della Direttiva comunitaria 2014/107/UE e degli accordi multilateriali e bilateriali conclusi dall’Italia in materia di scambio automatico di informazioni finanziarie ai fini fiscali.spese, anche forfetarie;

¨        compenso professionale.

E’ stato inoltre stabilito, con il Provvedimento, nel 18 settembre 2017 la data entro cui i soggetti sono tenuti dall’iscrizione in anagrafe tributaria nella sezione “REI FATCA/CRS” del Registro Elettronico degli Indirizzi.

In relazione ai termini per la comunicazione dei dati, il Provvedimento specifica che la comunicazione annuale è trasmessa dai soggetti, per ciascun anno oggetto di comunicazione, entro il 30 di aprile dell’anno successivo, e include le giurisdizioni oggetto di comunicazione secondo la tempistica indicata nell’allegato “C” del Decreto.

La comunicazione annuale relativa all’anno 2016 è stata trasmessa dai soggetti entro il 21 agosto 2017.

MODIFICHE DEL DECRETO DEL

9 AGOSTO 2017

 

Il decreto MEF del 9 agosto 2017 modifica l’Allegato C del decreto 28 dicembre 2015, che elenca le giurisdizioni oggetto di comunicazione, ovverosia, qualsiasi Stato membro dell’Unione europea, nonché qualsiasi giurisdizione con la quale l’Italia o l’Unione europea abbiano sottoscritto un accordo in base al quale tale giurisdizione riceverà le informazioni attinenti i conti oggetto di comunicazione.

Viene anche modificato l’Allegato D del decreto 28 dicembre 2015 che contiene un elenco delle giurisdizioni partecipanti, ovvero, secondo la definizione del decreto, qualsiasi Stato membro dell’UE, nonché qualsiasi giurisdizione con la quale l’Italia o l’UE abbiano sottoscritto un accordo in base al quale tale giurisdizione fornirà le informazioni attinenti i conti oggetto di comunicazione.

Si fa presente che per quanto concerne l’Allegato A, le modifiche apportate dal decreto sono di coordinamento normativo.

ELENCO ALLEGATO C

 

N. Giurisdizioni Anno del primo scambio di informazioni Primo periodo d’imposta oggetto di comunicazione
1 Andorra 2018 2017
2 Antigua e Barbuda 2018 2017
3 Arabia Saudita 2018 2017
4 Argentina 2017 2016
5 Aruba 2018 2017
6 Australia 2018 2017
7 Austria 2017 2016
8 Barbados 2017 2017
9 Belgio 2017 2016
10 Belize 2018 2017
11 Bonaire 2017 2016
12 Brasile 2018 2017
13 Bulgaria 2017 2016
14 Canada 2018 2017
15 Cile 2018 2017
16 Cipro 2017 2016
17 Colombia 2017 2016
18 Corea 2017 2016
19 Costa Rica 2018 2017
20 Croazia 2017 2016
21 Curaçao 2018 2017
22 Danimarca 2017 2016
23 Estonia 2017 2016
24 Federazione Russa 2018 2017
25 Finlandia* 2017 2016
26 Francia** 2017 2016
27 Germania 2017 2016
28 Ghana 2018 2017
29 Giappone 2018 2017
30 Gibilterra 2017 2016
31 Grecia 2017 2016
32 Grenada 2018 2017
33 Groenlandia 2017 2016
34 Guernsey 2017 2016
35 Hong Kong 2018 2017
36 India 2017 2016
37 Indonesia 2018 2017
38 Irlanda 2017 2016
39 Islanda 2017 2016
40 Isola di Man 2017 2016
41 Isole Cook 2018 2017
42 Isole Faroe 2017 2016
43 Isole Marshall 2018 2017
44 Israele 2018 2017
45 Jersey 2017 2016
46 Lettonia 2017 2016
47 Libano 2018 2017
48 Liechtenstein 2017 2016
49 Lituania 2017 2016
50 Lussemburgo 2017 2016
51 Malesia 2018 2017
52 Malta 2017 2016
53 Mauritius 2018 2017
54 Messico 2017 2016
55 Monaco 2018 2017
56 Niue 2018 2017
57 Norvegia 2017 2016
58 Nuova Zelanda 2018 2017
59 Paesi Bassi 2017 2016
60 Pakistan 2018 2017
61 Panama 2018 2017
62 Polonia 2017 2016
63 Portogallo*** 2017 2016
64 Regno Unito 2017 2016
65 Repubblica Ceca 2017 2016
66 Repubblica Popolare Cinese 2018 2017
67 Repubblica Slovacca 2017 2016
68 Romania 2017 2016
69 Saba 2017 2016
70 Saint Kitts e Nevis 2018 2017
71 Saint Lucia 2018 2017
72 Saint Vincent e Grenadines 2018 2017
73 Samoa 2018 2017
74 San Marino 2017 2016
75 Seychelles 2017 2016
76 Singapore 2018 2017
77 Sint Eustatius 2017 2016
78 Sint Maarten 2018 2017
79 Slovenia 2017 2016
80 Spagna**** 2017 2016
81 Sudafrica 2017 2016
82 Svezia 2017 2016
83 Svizzera 2018 2017
84 Ungheria 2017 2016
85 Uruguay 2018 2017
* Include: Isole Åland.

** Include: Guadalupa, Guyana francese, Martinica, Riunione, Saint Martin e Mayotte, Saint Barthélemy

***Include: Azzorre e Madera

****Include: Isole Canarie

ELENCO ALLEGATO D N. Giurisdizioni N. Giurisdizioni
1 Andorra 47 Isole Turks e Caicos
2 Anguilla 48 Isole Vergini Britanniche
3 Antigua e Barbuda 49 Israele
4 Arabia Saudita 50 Jersey
5 Argentina 51 Lettonia
6 Aruba 52 Libano
7 Australia 53 Liechtenstein
8 Austria 54 Lituania
9 Barbados 55 Lussemburgo
10 Belgio 56 Malesia
11 Belize 57 Malta
12 Bermuda 58 Mauritius
13 Bonaire 59 Messico
14 Brasile 60 Monaco
15 Bulgaria 61 Monserrat
16 Canada 62 Naru
17 Cile 63 Niue
18 Cipro 64 Norvegia
19 Colombia 65 Nuova Zelanda
20 Corea 66 Paesi Bassi
21 Costa Rica 67 Pakistan
22 Croazia 68 Panama
23 Curaçao 69 Polonia
24 Danimarca 70 Portogallo***
25 Estonia 71 Regno Unito
26 Federazione Russa 72 Repubblica Ceca
27 Finlandia* 73 Repubblica Popolare Cinese
28 Francia** 74 Repubblica Slovacca
29 Germania 75 Romania
30 Ghana 76 Saba
31 Giappone 77 Saint Kitts e Nevis
32 Gibilterra 78 Saint Lucia
33 Grecia 79 Saint Vincent e Grenadines
34 Grenada 80 Samoa
35 Groenlandia 81 San Marino
36 Guernsey 82 Seychelles
37 Hong Kong 83 Singapore
38 India 84 Sint Eustatius
39 Indonesia 85 Sint Maarten
40 Irlanda 86 Slovenia
41 Islanda 87 Spagna****
42 Isola di Man 88 Sudafrica
43 Isole Cayman 89 Svezia
44 Isole Cook 90 Svizzera
45 Isole Faroe 91 Ungheria
46 Isole Marshall 92 Uruguay
* Include: Isole Åland.

** Include: Guadalupa, Guyana francese, Martinica, Riunione, Saint Martin e Mayotte, Saint Barthélemy

***Include: Azzorre e Madera

****Include: Isole Canarie

Contattaci per sottoporci la tua situazione e verificheremo se ciò che hai letto nel nostro articolo sia effettivamente applicabile
al tuo caso.

alla tua azienda.

al tuo problema.

ai tuoi progetti.

al tuo mondo.

Chiedici una consulenza gratuita!